XHost Free Hosting



Pagine : (3) [1] 2 3   ( Vai al primo messaggio non letto ) Reply to this topicStart new topicStart Poll

> Iniziativa Tor Vergata
 
LUCA
Inviato il: Lunedì, 13-Lug-2009, 23:05
Quote Post


Administrator
***

Gruppo: Admin
Messaggi: 71
Utente Nr.: 1
Iscritto il: 07-Mag-2009



Anche a Tor Vergata si nuove qualcosa.
PMEmail Poster
Top
 
Darmur
Inviato il: Domenica, 02-Ago-2009, 16:56
Quote Post


Ingegnere
***

Gruppo: Admin
Messaggi: 37
Utente Nr.: 2
Iscritto il: 07-Giu-2009



novità?
PMUsers WebsiteMSN
Top
Adv
Adv














Top
 
LUCA
Inviato il: Lunedì, 03-Ago-2009, 19:19
Quote Post


Administrator
***

Gruppo: Admin
Messaggi: 71
Utente Nr.: 1
Iscritto il: 07-Mag-2009



A settembre saprò di più
PMEmail Poster
Top
 
LUCA
Inviato il: Mercoledì, 16-Set-2009, 23:16
Quote Post


Administrator
***

Gruppo: Admin
Messaggi: 71
Utente Nr.: 1
Iscritto il: 07-Mag-2009



Per la fine della prossima settimana dovrei avere novità
PMEmail Poster
Top
 
LUCA
Inviato il: Domenica, 04-Ott-2009, 10:23
Quote Post


Administrator
***

Gruppo: Admin
Messaggi: 71
Utente Nr.: 1
Iscritto il: 07-Mag-2009



Non sono scomparso

Quì a Tor Vergata la prima pista si è un pò raffreddata ma se ne sono aperte altre. La cosa più important comunque è che l'albo degli ingnegneri di roma è stato molto disponibile e in queasti giorni si sta muovendo molto sulla questione.

PS
Cerchiamo di collaborare di più perchè questo tema riguarda noi tutti
PMEmail Poster
Top
 
Andrew
Inviato il: Domenica, 04-Ott-2009, 22:43
Quote Post


Matricola
*

Gruppo: Members
Messaggi: 5
Utente Nr.: 25
Iscritto il: 03-Ott-2009



QUOTE
Cerchiamo di collaborare di più perchè questo tema riguarda noi tutti

Si ma se non dici di cosa si parla ...
PMEmail Poster
Top
 
LUCA
Inviato il: Lunedì, 05-Ott-2009, 13:20
Quote Post


Administrator
***

Gruppo: Admin
Messaggi: 71
Utente Nr.: 1
Iscritto il: 07-Mag-2009



Ricapitoliamo

All'albo di Roma sono molto interessati alla questione inerente ingegneria dell'informazione. In questi giorni dovrebbero discutere in merito all'argomento poi mi faranno sapere ma mi hanno garantito massimo impegno.
E' molto importante che ognuno di noi si metta alla ricerca (su internet) di documenti, leggi ecc ecc riguardanti le attività degli ingegneri dell'informazione in modo che poi possano essere analizzati in collaborazione con l'albo di Roma.

Parallelamente ho in agenda un paio di appuntamenti con alcuni professori dell'università per discutere sulla questione inerente il fotovoltaico.


Al momento per quanto mi riguarda le priorità sono 2

1) segnalare il forum al maggior numero di utenti possibili in modo da mettere al corrente il maggior numero di studenti/ingegneri No ecc ecc.
2)ricercare documenti e leggi in merito alle questioni riguadanti noi ng dell'informazione per poterne discutere con l'albo di Roma che si è dimostrata molto sensibile riguardo la questione.


a presto
PMEmail Poster
Top
 
Andrew
Inviato il: Lunedì, 05-Ott-2009, 19:22
Quote Post


Matricola
*

Gruppo: Members
Messaggi: 5
Utente Nr.: 25
Iscritto il: 03-Ott-2009



Anche qui ad UD si è mosso già da tempo qualcosa, ti linko alcuni documenti molto interessanti:

CLIKKA

PMEmail Poster
Top
 
LUCA
Inviato il: Martedì, 06-Ott-2009, 00:17
Quote Post


Administrator
***

Gruppo: Admin
Messaggi: 71
Utente Nr.: 1
Iscritto il: 07-Mag-2009



QUOTE (Andrew @ Lunedì, 05-Ott-2009, 17:22)
Anche qui ad UD si è mosso già da tempo qualcosa, ti linko alcuni documenti molto interessanti:

CLIKKA

grazie per il link anche se lo conoscevo. sei di udine?
PMEmail Poster
Top
 
Marco!!
Inviato il: Lunedì, 12-Ott-2009, 17:51
Quote Post


Ingegneritto
**

Gruppo: Members
Messaggi: 10
Utente Nr.: 29
Iscritto il: 12-Ott-2009



Luca a Tor Vergata si muove qualcosa è vero, ma è troppo poco!
A mio avviso c'è troppa disinformazione..organizziamo qualcosa...vediamoci una sera anche in un'aula, se ognuno di noi che ne è a conoscenza porta 5 amici la cosa si espande!!
PMEmail Poster
Top
 
LUCA
Inviato il: Lunedì, 12-Ott-2009, 20:37
Quote Post


Administrator
***

Gruppo: Admin
Messaggi: 71
Utente Nr.: 1
Iscritto il: 07-Mag-2009



Marco per me va benissimo tuttavia credo che dovremmo coinvolgere anche studenti/docenti/laureati di altri atenei.
Per iniziare comunque potremmo fare come hai detto tu. Chi si occupa di organizzare la riunione?
PMEmail Poster
Top
 
Marco!!
Inviato il: Lunedì, 12-Ott-2009, 23:14
Quote Post


Ingegneritto
**

Gruppo: Members
Messaggi: 10
Utente Nr.: 29
Iscritto il: 12-Ott-2009



Intanto ho iniziato a spargere la voce..magari se ne inizia a parlare.
secondo me gia la settimana prossima si puo fare tra di noi e poi coinvolgere docenti.
PMEmail Poster
Top
 
Papa
Inviato il: Mercoledì, 14-Ott-2009, 20:58
Quote Post


Matricola
*

Gruppo: Members
Messaggi: 2
Utente Nr.: 30
Iscritto il: 12-Ott-2009



Il concetto fondamentale è che nessuno sa di questo problema, secondo me è giusto fare un incontro coinvolgendo più persone possibili.
PMEmail Poster
Top
 
quadro
Inviato il: Giovedì, 15-Ott-2009, 16:52
Quote Post


Ingegnere
***

Gruppo: Members
Messaggi: 49
Utente Nr.: 26
Iscritto il: 05-Ott-2009



Il concetto e' questo se si riescie a dimostrare che molti esami sono di natura industriale ecco che avremmo titolo per dire possiamo fare l'esame di stato per il settore industriale.
E bisognerebbe Sbattere contro l'
-Ufficio Relazioni con il Pubblico - Ministero dello Sviluppo Economico
-Il CUN



* ING-INF/01 ELETTRONICA
* ING-INF/02 ELETTROMAGNETISMO APPLICATO
* ING-INF/03 TELECOMUNICAZIONI
* ING-INF/04 AUTOMATICA
* ING-INF/05 SISTEMI DI ELABORAZIONE DELLE INFORMAZIONI
* ING-INF/06 BIOINGEGNERIA ELETTRONICA E INFORMATICA
* ING-INF/07 MISURE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE

NG-INF/01 -
Il settore raccoglie le competenze tecniche e scientifice necessarie per concepire, analizzare, progettare, realizzare, caratterizzare e collaudare dispositivi, circuiti e sistemi che rappresentano la base delle moderne tecnologie della comunicazione e dell’informazione. Le attività di interesse includono: studi teorici e sperimentali di principi fisici e di tecnologie; progettazione e realizzazione di dispositivi, circuiti, apparati e sistemi sulla base delle specifiche, delle normative e dei costi fissati dalle applicazioni; caratterizzazione e collaudo mediante misure di prestazioni ed affidabilità degli oggetti di cui al punto precedente. Il settore contiene un'ampia gamma di competenze (dispositivi a semiconduttore per bassa e per alta frequenza, circuiti, microcircuiti, architetture ed algoritmi per l'elaborazione delle informazioni, sensori, attuatori e microsistemi, strumentazione elettronica, dispositivi e circuiti per applicazioni industriali e di potenza, optoelettronica, strumenti informatici per la progettazione assistita, ecc.), ciascuna comprendente aspetti di tipo metodologico, progettuale, tecnologico e sperimentale. Esso è fortemente interessato alle applicazioni dei sistemi elettronici, che dettano anche le specifiche per il progetto, la realizzazione e la qualità (nella moderna accezione del termine), come, in particolare l'elaborazione e la trasmissione delle informazioni; l'elettronica industriale e di potenza; l'elettronica per la salute, l’ambiente, il turismo, i beni culturali, la casa e lo spazio.

ING-INF/02 -
Il settore trae la sua origine storica dallo studio delle onde elettromagnetiche attraverso le equazioni di Maxwell. Questo modello, tuttora assai moderno, offre continue opportunità di analisi deduttive e spunti formali, costituendo ampia base di lavoro per gli studiosi di teoria dell'elettromagnetismo. Gli sviluppi iniziali sono stati rivolti alle telecomunicazioni; da qui traggono origine gli studi sulla propagazione libera e guidata e sui metodi di progettazione delle antenne, veri assi portanti del settore, assieme all'analisi dei problemi di diffusione. I più recenti sviluppi degli studi della propagazione si sono indirizzati verso la caratterizzazione del canale per le comunicazioni mobili e verso i componenti e sistemi ottici. La progettazione dei circuiti passivi ad altissima frequenza si è sviluppata in parallelo, analizzando situazioni via via più complesse, con varietà di elementi, anche attivi: è l’area dei componenti e circuiti a microonde e ad onde millimetriche. Più recentemente si sono sviluppati i settori del telerilevamento, fondamentale per la diagnostica dell'ambiente, in particolare attraverso i moderni radar, e quello degli effetti biologici dei campi elettromagnetici, fondamentale per controllare che lo sviluppo dei sistemi via radio non costituisca danno per gli esseri viventi e per individuare applicazioni mediche. Si sono, inoltre, ampliati gli studi sui problemi di compatibilità elettromagnetica, cui si accompagnano le applicazioni industriali per il trattamento dei materiali e la realizzazione di sensori.

ING-INF/03
Il settore studia la pianificazione, la progettazione, la realizzazione (hardware e software) e l'esercizio di apparati, sistemi e infrastrutture per applicazioni finalizzate al trasferimento di segnali via cavo (rame o fibra), via radio (terrestre o satellitare) o altri mezzi di propagazione, con l'impiego di tecnologie specifiche quali quelle ottiche e per comunicazioni mobili; al trattamento di segnali mono/multidimensionali a scopo di filtraggio, riduzione di ridondanza, sintesi, estrazione di elementi informativi; al riconoscimento di forme per l'interpretazione semantica del contenuto informativo di segnali ed immagini; all'interconnessione in rete per il trasporto dell'informazione e per l'utilizzazione di servizi interattivi/distributivi, nel quadro di applicazioni quali quelle telematiche; al telerilevamento per la localizzazione/identificazione di oggetti fissi/in movimento nel controllo del traffico aereo/marittimo/terrestre e nel monitoraggio ambientale. Sono inclusi aspetti di base (teoria dei fenomeni aleatori, dell'informazione, dei codici, dei segnali, del traffico, dei protocolli, etc.) e competenze sistemistico/tecnologiche indispensabili a una figura professionale che abbia le capacità tecniche ed organizzative per risolvere in modo economicamente conveniente i problemi di pertinenza e contribuire all'evoluzione scientifico-tecnologica del settore.

ING-INF/04 -
Il settore studia i metodi e le tecnologie per il trattamento dell'informazione (dati e segnali) finalizzato all'automazione (ossia alla pianificazione, alla gestione ed al controllo, effettuati in maniera automatica) degli impianti, dei processi e dei sistemi dinamici in genere. Con tali termini possono intendersi, ad esempio, i processi industriali di produzione (sia continua sia manifatturiera), le macchine operatrici automatiche (inclusi i sistemi robotizzati), i sistemi di trasporto, i sistemi per la produzione energetica, i sistemi avionici, nonché i sistemi di natura ambientale. Nonostante le differenze di carattere fisico-strutturale esistenti fra tali tipologie di sistemi, le varie classi di processo sopra menzionate si prestano, tuttavia, ad essere rappresentate, modellate e simulate, ed infine gestite e controllate, utilizzando strumenti metodologici largamente invarianti rispetto al particolare dominio applicativo considerato. Su tale approccio unificante si sviluppano sia campi di competenze di natura metodologica generale, sia quelli orientati allo studio ed al trattamento di problematiche di interesse e di impegno del settore con più rilevanti contenuti di carattere tecnologico.

ING-INF/05 -
Il settore è caratterizzato dall'insieme di ambiti scientifici e di competenze scientifico-disciplinari relativi al progetto ed alla realizzazione dei sistemi di elaborazione dell'informazione, nonché alla loro gestione ed utilizzazione nei vari contesti applicativi con metodologie e tecniche proprie dell'ingegneria. Rientrano in questo ambito i fondamenti teorici, i metodi e le tecnologie atti a produrre progetti tecnicamente validi, dal punto di vista sia dell'adeguatezza delle soluzioni proposte sia della possibilità di realizzazione tecnica sia della convenienza economica sia dell'efficacia organizzativa. Tali fondamenti, metodi e tecnologie spaziano su tutti gli aspetti relativi ad un sistema di elaborazione, da quelli hardware a quelli software, dai sistemi operativi alle reti di elaboratori, dalle basi di dati ai sistemi informativi, dai linguaggi di programmazione all'ingegneria del software, dall'interazione uomo-macchina al riconoscimento dei segnali e delle immagini, all'elaborazione multimediale, all'ingegneria della conoscenza, all'intelligenza artificiale ed alla robotica. Rientrano, inoltre, nell'ambito di questo settore le competenze relative al progetto ed alla realizzazione degli impianti informatici e delle varie applicazioni dei sistemi di elaborazione, quali, ad esempio, le applicazioni telematiche industriali ai sistemi socio-economici.

ING-INF/06 -
Il settore nasce dall'integrazione organica delle metodologie e delle tecnologie proprie dell'ingegneria, principalmente dell'informazione, con le problematiche mediche e biologiche delle scienze della vita, dell'ingegneria clinica, del mondo del lavoro e dello sport. Le metodologie di base del settore riguardano la modellistica dei sistemi fisiologici (dai componenti cellulari, agli apparati ed agli organi); la descrizione dei fenomeni elettrici e/o magnetici e le apparecchiature per misurarli e modificarli; l'elaborazione di dati e segnali; le bioimmagini; la rappresentazione della conoscenza medico-biologica. Le tecnologie includono la strumentazione biomedica e biotecnologica (diagnostica, terapeutica, riabilitativa: dai componenti elementari ai sistemi ospedalieri integrati); le protesi, i robot biomedici, i sistemi intelligenti artificiali; i sistemi per la gestione e l'organizzazione sanitaria; i sistemi informativi a livello di paziente, reparto, ospedale, regione, paese; l'informatica medica; la telemedicina. Le aree di ricerca avanzata nella biologia e nelle neuroscienze comprendono l'ingegneria delle cellule e dei tessuti, le tecniche informatiche per la biologia e la neurologia (neuroinformatica e la bioinformatica), la bioelettronica.

ING-INF/07 -
Il settore comprende gli ambiti di ricerca e le competenze teorico-applicative propri della scienza e della tecnologia delle misurazioni elettriche ed elettroniche, nonché della moderna strumentazione di misura. Le metodologie proprie del settore riguardano la modellazione e la caratterizzazione metrologica di metodi, componenti e sistemi per la misurazione; l'estrazione, l'interpretazione e la rappresentazione dell'informazione di misura. Le tematiche di ricerca includono la progettazione, la realizzazione e la caratterizzazione di metodi, componenti e sistemi per la misurazione, con particolare attenzione al miglioramento delle prestazioni metrologiche ottenute. I campi di competenza riguardano sia gli "oggetti" della ricerca scientifica, e cioè le misurazioni e gli strumenti, sia i principali ambiti scientifico-applicativi a cui tali oggetti sono destinati. La molteplicità e la specificità degli studi e delle applicazioni spaziano dalle misure nell'area dell'ingegneria dell'informazione a quelle rivolte al miglioramento della qualità, al monitoraggio industriale ed ambientale, alla caratterizzazione di materiali, componenti e sistemi.


PMEmail Poster
Top
 
LUCA
Inviato il: Sabato, 24-Ott-2009, 14:09
Quote Post


Administrator
***

Gruppo: Admin
Messaggi: 71
Utente Nr.: 1
Iscritto il: 07-Mag-2009



In questo momento ci stiamo muovendo nel seguenhte modo

1) stiamo contattando i docenti di ingegneria elettronica di tutta italia (impresa possibile grazie all'esistenze del Gruppo Elettronica GE)
2)Stiamo contattando i rappresentanti degli studenti di tutta italia (ad oggi mi ha risposto solo uno)
3)Ci stiamo interfacciando con l'ordine degli ingegneri di Roma

Gradirei che qualche ing delle telecomunicazioni e informatico cercasse di fare altrettanto per i punti 1 e 2, Io purtroppo sto fuori da quel mondo

Prossimamente manderemo delle lettere alle istituzioni a nome dei docenti e degli studenti
PMEmail Poster
Top

Topic Options Pagine : (3) [1] 2 3  Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 0.8443 ]   [ 18 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]